SFINCE DI SAN GIUSEPPE (SFINCIUNI DI SAN GIUSEPPE)

Lo sfinciune di San Giuseppe è un dolce tipico siciliano che si fa per la festa del papà. Somiglia alle zeppole napoletane essendo una specie di bignè fritta, cambia la forma e quindi la consistenza e la farcitura che nello sfinciune è a base di ricotta mentre nelle zeppole è a base di crema. Sfince deriva dall'arabo è significa spugnoso. La sfince di S. Giuseppe viene spesso chiamata sfinciune per non confonderla con le sfinci che vengono preparate a Natale che sono fatte di un tipo di pasta diversa e sono in genere più piccole e che hanno poco a che vedere con lo sfinciune.

Difficoltà: Bassa

Porzioni: 15

Categoria: Dolce

Preparazione: 40 min.

Tempo Cottura:

Calorie per porzione (kcal) : 182

SFINCE DI SAN GIUSEPPE (SFINCIUNI DI SAN GIUSEPPE)

5 stelle in base a 5 recensioni

Ingredienti

PER LA PASTA:
- 150 gr di farina
- 150 gr di acqua
- 3 uova
- 40 gr di burro
- 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata
- 1 pizzico di sale
PER FARCIRE:
- 400 gr di ricotta di pecora
- 150 gr di zucchero
- la buccia grattugiata di mezzo limone (anche meno)
- 60 gr di cioccolato fondente spezzettato
- 40 gr di pistacchi tritati
- zucchero a velo
PER LA COTTURA
- olio di arachidi

Preparazione

Preparate la pasta: in una pentola versate l'acqua, aggiungete il burro e mettete sul fuoco e il pizzico di sale, quando comincia a fare le bollicine(non deve bollire) aggiungete in un colpo solo la farina setacciata rigirando continuamente con un mestolo di legno.
Sempre lavorandola, fate cuocere la pasta finché non si staccherà dalla casseruola in un solo blocco al mestolo. Trasferitela in un altro recipiente e fatela intiepidire.
Unite lo zucchero e la buccia di limone e iniziate a lavorarla, potete usare le fruste a gancio elettriche. A questo punto incorporatevi un uovo alla volta, aggiungendo il seguente solo quando il precedente sarà del tutto amalgamato.
Passate al setaccio la ricotta e versatela in una terrina; unite lo zucchero e la buccia del limone, amalgamate bene e unite il cioccolato.
Riempite una casseruola alta 12-13 cm di olio che farete riscaldare e che porterete a una temperatura di circa 120°(l'olio non deve essere bollente), devono friggere dolcemente permettendovi di rigirarle spesso perché possano gonfiarsi uniformemente.
Quando l'olio ha raggiunto la temperatura ideale immergete una cucchiaiata di pasta( il cucchiaio deve essere unto di olio ogni volta che prendete la pasta. La quantità la deciderete voi ma ricordatevi che più grossi sono le sfince più dovranno cuocere) e lasciate friggere rigirandole spesso. Cercate di mantenere la temperatura costante.
L'ideale sarebbe farle friggere prima nell'olio a 120° e quando sono del tutto gonfie passarle nell'olio a 170°. Comunque potete friggerle in un unico olio aumentando la fiamma verso la fine, basta che vi ricordiate di riportare la temperatura a 120° prima di immergere un'altra sfince. Fatele colorire e poi sgocciolatele ponendole su carta assorbente.
Fritte tutte, guarnitele con una cucchiaiata di ricotta, spolverizzate con i pistacchi e lo zucchero a velo.

Posted on 2012-03-15 20:57:17 by

Categoria: Cucina - Ricetta - Dolce

Ricette che ti potrebbero interessare: